Itinerari e percorsi per ciclistimountainbike e motociclisti:
infiniti sono i percorsi che si snodano dal litorale fino all’entroterra percorrendo strade ad alta viabilità, strade minori, morbide colline, viottoli di campagna, sentieri tra i boschi che permettono di raggiungere piccoli paesi di campagna ricchi di storia, arte cultura, castelli e borghi che si ergono sulle rocce più impervie dalle cui sommità è possibile ammirare i più meravigliosi panorami.

Morciano di Romagna deriva il proprio nome dalla Gens Murcia o Marcia, famiglia il cui nome compare su una lastra di età Romana conservata presso il Museo Civico di Rimini. Già dal Medioevo era conosciuta per le sue fiere e mercati settimanali; per tutto questo periodo la città fu amministrata dai Comuni di Montefiore Conca e San Clemente.

Il parziale riconoscimento dell’indipendenza di Morciano arriverà tardivamente, con una bolla emanata da Papa Leone XII nel 1827, quando viene riconosciuta alla località la facoltà di avere propri rappresentanti, anche se di stretta dipendenza dal Comune di San Clemente. L’autonomia e il riconoscimento del comune arriveranno solo nel 1857.
Appena fuori dal centro si visitano i resti dell’imponente Abbazia di San Gregorio, fondata attorno al 1060 da San Pier Damiani. Oggi è ancora leggibile l’impianto generale del complesso monastico benedettino con alcune imponenti strutture romaniche e gotiche. L’opera di bonifica realizzata dai monaci per rendere coltivabili le zone paludose della Valconca e la creazione di nuove strade incrementarono gli scambi commerciali che trovarono presso l’Abbazia il loro punto di riferimento privilegiato: è qui che ogni anno, nella seconda settimana di marzo, si davano appuntamento contadini, allevatori, mugnai e mercati del circondario in occasione dell’importante fiera di San Gregorio.
Nel XVIII secolo le truppe napoleoniche imposero la soppressione del monastero, acquistato dal conte riminese Luigi Baldini che trasferì a Morciano l’antica fiera di San Gregorio.
Al centro del paese in Piazza Umberto I, campeggia la scultura intitolata “Colpo d’ala” di Arnaldo Pomodoro, cui la città ha dato i natali nel 1926 e considerato uno dei più importanti scultori contemporanei.
Ricordiamo che a Morciano è nato anche Umberto Boccioni protagonista del Futurismo italiano.

Ospedale-Morciano

La Clinica Montanari, Ospedale Privato Accreditato e Casa di Cura dal 1913, è un importante punto di riferimento sanitario per la zona e si sta affermando tra le migliori strutture sanitarie private regionali.

 

Oggi Morciano è un importante centro commerciale e punto di riferimento per tutta la Valconca.

Il giovedì mattina si svolge il mercato settimanale.

In marzo si tiene ogni anno la tradizionale fiera di San Gregorio.
Si tratta tratta di un’antica fiera agricola. Nei 10 giorni di festa si susseguono manifestazioni e spettacoli.
Luglio è il mese per un’altro importante appuntamento Fu.Mo. Futurismo Morcianese.
Nel mese di dicembre si svolge la mostra mercato dell’antiquariato che attira numerosi amanti dell’antico, Morcianantico.